Controllo Emotivo

Controllo Emotivo

L’apprendimento dell’analisi tecnica e delle varie strategie è necessario, ma non sufficiente per ottenere successi duraturi con il trading e con ogni altra forma di speculazione. Una concomitanza di circostanze fortunate potrà anche farvi incassare profitti consistenti. Un trader principiante che abbia la fortuna di cogliere un trend persistente può anche ottenere guadagni inziali del tutto eccezionali, anche rispetto ad altre forme di trading. Se però non ci si attiene alle regole di gestione del rischio, questi guadagni iniziali sono destinati a trasformarsi in perdite. L’amara perdita di consistenti profitti inziali è un’esperienza che fa qualsiasi trader all’inizio della sua attività.

I profitti iniziali del principiante sono addirittura pericolosi, perché innescano un meccanismo di reazioni emotive che conduce inevitabilmente alla perdita dei guadagni iniziali, e persino alla perdita dell’intero capitale.

Questo meccanismo verrà qui definito „trappola emozionale“ La trappola emozionale è sempre pronta a scattare, non soltanto nei confronti dei principianti.

Ci sono molti esempi di trader professionisti che vi sono incappati. Si ricordi per esempio il caso di Nick Leeson (Baring Bank) o di Jérôme Kerviel (Société Générale), che dopo aver registrato notevoli profitti iniziali hanno subito perdite dell’ammontare di miliardi. Di questi casi si è scritto molto, però troppo poco riguardo al meccanismo che ha impedito a questi trader professionisti di chiudere le posizioni prima che le perdite raggiungessero livelli da capogiro.

La trappola emozionale è stato anche uno dei fattori che ha provocato il crollo dei mercati fra il 2000 e il 2003. Qui la trappola è scattata sia presso gli investitori istituzionali che presso la massa dei piccoli investitori. Molti operatori sono entrati nel mercato quando le quotazioni avevano già raggiunto livelli troppo alti, trascurando la regola di aspettare le occasioni. Quando le quotazioni hanno cominciato a calare, perforando significativi supporti, questi investitori non hanno chiuso le posizioni, ignorando la regola dello stop loss. Essi hanno invece tenuto le posizioni aperte, nella speranza di una risalita delle quotazioni. Si sono decisi a vendere soltanto nel momento in cui le quotazioni sono calate a picco, generando un’ondata di panico che è andata a rafforzare il movimento al ribasso.

Il meccanismo della trappola emozionale è così potente, che è molto difficile comportarsi diversamente.

Le reazioni emotive scatenate da questo meccanismo risiedono infatti in una parte molto antica del cervello, che non siamo in grado di controllare con la sola forza di volontà. Questa parte del cervello, che gli scienziati chiamano „cervello rettiliano“, ci è stata tramandata dai nostri antenati evolutivi e presiede alla regolazione di istinti necessari alla sopravvivenza. È qui che sorgono emozioni come la paura o l’avidità, di cui si parla tanto nel giornalismo finanziario.

Non è questa la sede per approfondire il funzionamento delle emozioni primordiali a livello cerebrale. A questo tema sono dedicate molte opere di cui si consiglia la lettura.

Per i nostri scopi basta tenere presente quanto segue:

Il cervello umano non ci induce ad agire in modo razionale ed economico. L’agire razionale è ostacolato da meccanismi di reazione emotiva ai quali è molto difficile sottrarsi.

Per ottenere risultati duraturi con il trading occorre prima imparare a controllare queste reazioni emotive.

Il trader principiante dovrà quindi dedicare gran parte della fase di apprendimento all’acquisizione di capacità di controllo emotivo tramite metodo e ripetizione.

Il controllo emotivo è il compito più difficile del trading. Senza applicazione, metodo e ripetizione si è destinati a fallire. Perciò conviene investire tempo ed energia nell’acquisizione di queste capacità. Se riuscirete ad ottenere un grado di controllo emotivo anche parziale comincerete a registrare successi pecuniari del tutto apprezzabili, che potranno consentirvi di accumulare un reddito e addirittura un patrimonio con questa attività.

Una guida all’acquisizione del controllo emotivo, corredata di tutta una serie di esercizi destinati ad ancorare le giuste risposte emotive, è costituita dal manuale

disponibile a

http://www.amazon.de/Forex-Trading-Controllo-Emotivo-ebook/dp/B00CO9JY0C

Lascia un commento